PSICOLOGIA E LIBRI: Due romanzi per avvicinarsi ai Disturbi della Mente IL CIGNO E LA BALLERINA/SOTTOSOPRA

La Psicologia è una scienza molto affascinante e ci guida alla conoscenza della mente umana e dei suoi labirinti.

Spesso può apparire molto complessa e “di nicchia”, ma è auspicabile che i suoi concetti , divengano familiari per tutti.

Come fare ad avvicinarci alla Psicologia e alle sue vaste applicazioni?

Ancora una volta i libri possono essere un’utile guida a tal proposito.

 

Nella  moderna letteratura ritroviamo  numerosi libri  che possono esserci

utili per introdurci alla Psicologia e alle sue numerose e talvolta complicate

tematiche, senza però privarci del piacere di leggere.

Vogliamo inaugurare questo nuovo spazio  con due  libri che possono  aiutare il lettore a conoscere meglio alcune dinamiche psicologiche e introspettive, a stuzzicare la curiosità verso .

Sono letture interessanti e con un livello di introspezione modesto. Sono però di facile comprensione anche per le persone inesperte e catturano nella lettura in modo notevole e appassionante.

 

IL CIGNO E LA BALLERINA

di Lucia Carluccio

 

SINOSSI

Caroline, una ragazza irrequieta e creativa, è perseguitata da continue allucinosi che la terrorizzano. La memoria che emerge riguarda l’incubo infantile di quando aveva la febbre alta e ora quelle percezioni investono anche gli oggetti reali che la circondano.

Paul Carme, psicanalista junghiano con il quale inizia una terapia, scopre analogie sorprendenti con la storia clinica di Renée, la protagonista della storia narrata nel libro “Diario di una schizofrenica”.

Lui e Caroline iniziano insieme, dunque, un viaggio difficile e appassionante che balza dall’inconscio individuale a quello collettivo e persino universale. 

Le immagini emblematiche del cigno e della ballerina ci parlano dell’entanglement e così, fisica quantistica e narrativa, pur viaggiando parallele si incontrano: è un’esplorazione che va al di là del tempo e dello spazio. Durante la terapia, Justine, così simile a Caroline e a ogni donna dotata di troppa sensibilità, riemerge dalla memoria di Paul e nulla sarà come prima. Poesia e amore vestono la prosa di storie diverse ma tutte figlie della stessa sorgente cosmica.

COMMENTO

Il dramma in questo romanzo si avverte sin dalle prime pagine e tiene incollato il lettore da subito.

La storia di Caroline è  simile a quella di Renée, la protagonista de “Diario di una schizofrenica” di Marguerite A. Sechehaye : un libro prezioso sul metodo psicoanalitico che ci racconta, dalla viva voce della protagonista, il decorso e la cura di questa grave malattia mentale.

Così è questo libro :  scorrevole, particolarmente studiato e ben descritto e fin dalle prime pagine l’autrice accenna alla  connessione tra gli aspetti psichici del singolo e la coscienza generale.

In questa considerazione riecheggia la Teoria  di Carl Gustav Jung sull’inconscio e sul fatto che esso  non sia una tela bianca che si riempie nel corso degli anni, bensì una scatola già colma di archetipi universalmente ereditati.

Un libro consigliato, dunque, per chi vuole approcciarsi al delicato tema della malattia mentale.

 

SOTTOSOPRA

di Daniela Abbatiello

SINOSSI

Emanuele, a trentacinque anni, prova a ricostruire la sua vita dopo aver perso tutto, sempre sostenuto dal suo impareggiabile amico Al. Aurora è una giovane di ventisette anni che sta appena iniziando a vivere la sua indipendenza, con un nuovo lavoro, un bell’appartamento nella città che la ospiterà, e una buona stabilità economica. Lei sogna una storia seria; lui ha smesso di sognare. Due anime agli antipodi che l’amore sceglierà di unire. La solita love story? Tutt’altro! In una realtà diversa, di cui difficilmente si sente narrare, capovolgeremo gli ingredienti, Sottosopra, per scoprire cosa accade quando è l’uomo il sesso debole, l’elemento della coppia da proteggere, il principe intrappolato sulla cima della torre di un castello stregato, con un malvagio drago che ostacola chiunque voglia avvicinarsi.

 

 

COMMENTO

Parlare di disturbo mentale non è semplice :  è qualcosa che spaventa, intimorisce, sia per tutto ciò che sta dietro al disturbo stesso (stigma), sia perchè si crede che sia appannaggio di una certa categoria di professionisti.

Sicuramente è un tema che merita approfondimenti. 

In questo libro il disturbo bipolare e  i disturbi di personalità in generale  sono trattati benissimo. Questo libro può  essere letto facilmente pure dai  “non addetti ai lavori”, anche se a impatto le tematiche psicologiche trattate potranno sembrare pesanti.

Il libro è percorso da un dolore che ti trapassa, che ti sviscera: quando sei solo e prendi consapevolezza  di esserlo. Quando non hai ancòre ma vorresti averne.

 

Si tratta di due libri molto differenti tra loro: due romanzi con tematiche importanti e psicologiche da leggere assolutamente nella vita.

Carlotta ed Emanuele, rispettivamente i protagonisti del primo e del secondo libro sono due protagonisti tutti da scoprire e CAPIRE.

Autrice:  Eleonora Mazzitelli – Dott.ssa in Processi cognitivi e Tecnologie

Quali sono le maggiori branche della psicologia?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.